Un gruppo di ricercatori ha trovato sul social network centinaia di account pubblici che propagandavano contenuti di estrema destra con simbologie neonaziste



Leggi l’articolo su wired.it