Le opportunità per avvicinare i ragazzi alla programmazione sono tante e puntano su diversi approcci ed elementi, come Xtron Pro che si caratterizza per essere una console dal design modulare, dalla possibilità di trasformarsi in un dispositivo da polso e dalla capacità di eseguire giochi che si creano insieme a vecchi titoli di grido del Nes. Quanta basta, in sostanza, per attirare l’attenzione anche a fronte di un prezzo abbordabile, almeno per i prossimi sette giorni, quando terminerà la campagna di crowdfunding attiva su Kickstarter.

Più piccolo e compatto ma con le forme che rimandano al Game Boy, la console ha un nucleo girevole che permette di passare dalla modalità verticale a quella orizzontale, così da realizzare giochi in entrambi gli orientamenti, ma anche un cinturino per fissare il dispositivo intorno al polso e, sfruttando i sensori integrati, creare un contapassi.

Sul versante videogame, inoltre, oltre a quelli messi a punto proprio da Xtron Pro si può giocare a Pac-Man, Super Mario, Conta e altri classici di Nintendo Entertainment System. Il sistema ha una memoria flash integrata di 16 MB.

La console realizzata da Ovobot si può prenotare qui al prezzo di 70 euro, con spese di spedizione per l’Italia incluse e consegna in programma dal prossimo gennaio.

The post La console modulare per insegnare la programmazione ai più piccoli appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it