Un prodotto Allegrini
Tra gli ispiratori della introduzione, qualche edizione fa, di un tema che unificasse gli espositori al Vinitaly (a Verona da domenica 7 a mercoledì 10 aprile), sintetizzato in questa edizione con il titolo “L’Occidente incontra l’Oriente”, c’è la famiglia Allegrini, che esporta vino in oltre 80 paesi nel mondo. E che ha scelto proprio la contaminazione per raccontarsi nel 2019, con il buon bere come strumento trasversale che unisca e intrecci popoli, costumi, cucine.
Un’attenzione rivolta ai mercati orientali (quelli tradizionali, come gli Stati Uniti, vivono un momento di assestamento, mentre Corea del Sud, Hong Kong e Singapore dimostrano vitalità e dinamismo ideali per crescere nei prossimi anni), e al Giappone in particolare, come esempio di partnership virtuosa. “Il vino è simbolo di incontro”, ha spiegato Marilisa Allegrini, “…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk