Redatto da Oltre la Linea.

Lo ha deciso il televoto di Rousseau, il governo Conte bis si farà, la metamorfosi grillina da euroscettisci a euroservi è completa. Il 79% delle persone che avevano il “diritto” di votare sulla piattaforma dei Casaleggio ha votato a favore dell’inciucio di governo. Una notizia abbastanza clamorosa, visto che, nell’analisi politica, quei fantomatici 79.634 italiani che han votato SI dovevano essere iscritti alla piattaforma da molto tempo. La base pentastellata, dunque, quello zoccolo duro che tanto gridava al #gomorrapd, si è definitivamente prostiuita.

Perché di prostituzione intellettuale, politica ed economica si parla. Non c’è altro termine per descrivere la metamorfosi grillina che da movimento delle piazze, dal Vaffa day, è arrivata ad occupare le poltrone ed ora non le vuole più mollare. Niente di nuovo sul fronte occidentale: la “rivoluzione” se vuole essere domata, deve solo essere reindirizzata ed inclusa nelle aule del potere. Soldi, privilegi, comodità e sotterfugi faranno il resto.

Rousseau benedice il Conte bis

Nella fiera delle ovvietà e degli incensamenti che sono le dichiarazioni di oggi, Di Maio se ne esce con una frase abbastanza ridicola:”Guardiamo a legislatura che duri 5 anni, il nostro non sarà un governo di destra o di sinistra ma delle cose giuste“. Ovviamente sarà un governo politico, un governo politico di sinistra, europeista e filoliberale. Un governo che, fingendo di portare avanti le battaglie gretine sull’ambiente non farà altro che svendere il paese e proseguire su quella linea pro-immigrazione e pro-liberalizzazione seguita dal Partito Democratico.

Quei 79 mila italiani che han detto si, che non fanno neanche tutti insieme gli abitanti di città come Brescia, Bergamo, Alessandria, Catanzaro, Gela o Assisi sarebbero il grande trionfo della democrazia. O meglio della partitocrazia, dell’oligarchia se mai, visto che la trasparenza durante ul voto era pari a 0. Lo hanno dimostrato in diretta, coloro che volevano votare NO venivano “bloccati” dal server.

Per lasciarvi con il sorriso apponiamo qui sotto il punto 15) del cosiddetto programma grillino del Conte-bis in materia di immigrazione:
15) È indispensabile promuovere una forte risposta europea al problema della gestione dei flussi migratori, anche attraverso la definizione di una normativa che persegua la lotta al traffico illegale di persone e all’immigrazione clandestina, ma che – nello stesso tempo – affronti i temi dell’integrazione. La disciplina in materia di sicurezza dovrà essere aggiornata seguendo le recenti osservazioni formulate dal Presidente della Repubblica.

I Pentastellati prostituiti stanno già rinnegando tutto il lavoro fatto in questo anno e mezzo con Salvini.

(di Fausto Andrea Marconi)

L’articolo La farsa di Rousseau dà il via libera al Governo Conte bis originale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news