Chi resta teme le politiche omofobe della Russia, chi fugge rischia di trovarsi in paesi dove non sono riconosciuti i medesimi diritti. Un fronte di solidarietà per aiutare i rifugiati



Leggi l’articolo su wired.it