La community Bitcoin è da un po’ di tempo immersa in una sorta di esperimento chiamato “Lightning Torch”. Lo scopo è quello di mostrare il vero valore di Lightning Network, una tecnologia emergente che è sperimentale e difficile da usare fino ad ora, ma che, una volta pronta, dovrebbe migliorare sensibilmente diversi aspetti di Bitcoin.

Tutti i partecipanti sono pronti a mostrare le potenzialità di Lightning Network in una specie di staffetta globale che utilizza una quantità sempre crescente di Bitcoin (BTC).

Tramite il famoso social network Twitter, ci si può passare il “torch payment” aggiungendo 10.000 satoshi (circa 0,34$ in questo momento) al pagamento prima di inviarlo. Viene cosi a crearsi una sorta di effetto a catena in cui tutti si passano questa torcia.

È stato chiamato “LN Trust Chain” poiché chiunque possieda la torcia dovrebbe inviarla a qualcuno di cui si fida che invierà il pagamento a sua volta, piuttosto che tenerlo per sè. Per ulteriori dettagli sul funzionamento della torcia che ha animato la community Bitcoin vi rimando al nostro articolo dedicato.

Bitcoin, la torcia sta per spegnersi

Centinaia di persone si sono scambiate la torcia. Torcia che ha bruciato in 54 Paesi diversi e anche diversi personaggi illustri del mondo tech come il CEO di Twitter Jack Dorsey hanno preso parte all’esperimento.

Dovete sapere che sussiste un limite hard-coded a livello software, pari a circa 4.3 milioni di Satoshi. Ciò significa che arrivati a un ammontare pari a circa 170$ la torcia si spegnerà. Le persone non potranno più aggiungere i 30 centesimi necessari per generare una nuova transazione. Tale limite è stato quasi raggiunto, la torcia potrà passare di mano ancora 7 volte, non di più.

E’ finita pure nelle mani di Miss Finlandia 2015, niente male…

Chiaramente è impossibile sapere cosa succederà una volta morta la torcia… qualcuno potrebbe accenderne un’altra. L’ideatore della torcia, lo trovate su Twitter (@hodlonaut), ha dichiarato che non intende accenderne un’altra, ma ha in mente qualche altra idea interessante (che non ha ancora svelato).

Al termine dell’esperimento i 170$ saranno donati all’associazione no-profit Bitcoin Venezuela.

L’obiettivo della torcia

I partecipanti sostengono che, nel bene o nel male, la torcia ha dimostrato che la tecnologia è inarrestabile, poiché ha attraversato più di 50 paesi con facilità. Bitcoin non conosce confini. Se un paese implementa politiche ingiuste, Bitcoin può aggirarlo, perché i pagamenti non possono essere fermati.

Secondo l’appassionato di bitcoin e imprenditore Akin Ferdinandez, l’esperimento

ha mostrato chiaramente che il mondo è in realtà un posto solo, e con gli strumenti giusti è possibile attraversare i confini nazionali e raggiungere tutti come se non ci fossero barriere.

Hodlonaut ha anche svelato che un gruppo di venezuelani ha ricevuto la torcia mentre il paese viveva una fase di blackout. Senza elettricità, alimentavano il loro lightning node con una batteria da motocicletta.

Leggi anche, Lightning Network: ecco come funziona l’estensione del network di Bitcoin

L’esperimento però ha anche mostrato che Lightning non è ancora pronto, come ha voluto sottolineare Charlie Lee, creatore di Litecoin, in quanto non è possibile chiedere ad ogni utente di avere un lightning node. Diverse persone pur di partecipare hanno usato una soluzione secondaria, non ideale, ovvero i “custodial wallet” come Bluewallet. Così facendo non devono configurare il proprio lightning node, processo che richiede tempo e tanto spazio su disco. Soluzione non ideale perchè tali wallet hanno completo controllo sui fondi degli utenti.

Abbiamo ancora molto lavoro da fare per rendere lightning facile da usare.

queste le parole di Lee.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

L’articolo La Lightning Torch di Bitcoin sta per spegnersi: il successo dell’esperimento proviene da CryptoMinando.



Leggi l’articolo su cryptominando.it