Include 4,4 milioni di galassie e altri oggetti celesti, di cui 1 milione finora mai osservati. Servirà per studiare la formazione delle stelle, i buchi neri e le galassie lontane



Leggi l’articolo su wired.it