Uno studio preliminare condotto su una singola paziente ha dimostrato il potenziale successo di un tipo di immunoterapia che utilizza linfociti T modificati in laboratorio



Leggi l’articolo su wired.it