L’adattamento dei romanzi di Robert Jordan è un prodotto di livello ma che perde smalto nell’accostamento in un genere iper-affollato



Leggi l’articolo su wired.it