La Banca Centrale delle Bahamas (CBOB) starebbe lavorando ad una valuta digitale che potrebbe sbarcare sul mercato entro il 2020.

Ne dà notizia il quotidiano locale The Nassau Guardian, che afferma che la CBOB sta elaborando una “struttura di pagamento evoluta” per poter immettere sul mercato una propria moneta digitale.

Lo Stato delle Bahamas ha una sua moneta propria, il dollaro delle Bahamas (BSD).

Per ottenere ciò la CBOB siglerà una partnership con NZIA, che dovrebbe occuparsi della progettazione e dell’implementazione del cosiddetto Project Sand Dollar.

Già a marzo la banca centrale aveva annunciato di aver selezionato NZIA come fornitore di soluzioni tecnologiche per progettare e implementare una valuta digitale fiat ed ora manca solo l’annuncio ufficiale della partnership.

Inoltre, il Governatore della Banca Centrale, John Rolle, ha dichiarato che l’istituto punta a rilasciare il servizio entro il 2020.

Secondo la CBOB la nuova valuta digitale sarà un sistema di pagamento elettronico integrato e conveniente per tutte le imprese e i residenti, anche se non se ne conoscono i dettagli tecnici.

Infatti i servizi bancari sono spesso limitati in molte isole remote dell’arcipelago, ed il dollaro digitale quindi servirebbe per fornire a tutti i residenti un accesso al sistema di pagamento digitale moderno, migliorando anche il livello di inclusione finanziaria delle comunità sparse per tutto l’arcipelago.

Le Bahamas sono anche attive nel tentativo di attrarre sul proprio territorio aziende fintech innovative che lavorino con la tecnologia blockchain, pertanto è possibile, anche se assolutamente non ancora confermato ufficialmente, che il dollaro digitale possa essere una criptovaluta basata su blockchain, visto anche che la stessa NZIA è una società fintech che lavora su blockchain.

Quindi, dopo il mezzo fallimento del Petro venezuelano, le Bahamas potrebbero essere il primo stato al mondo ad avere una propria valuta digitale basata su blockchain ampiamente in uso.

The post La valuta digitale delle Bahamas arriverà nel 2020 appeared first on The Cryptonomist.



Leggi l’articolo su cryptominando.it