Con un nome che allude alla celebre stele di Rosetta e sviluppato dall’Università di Harvard, Codetta promette di essere in grado di decodificare il materiale genetico di tutti gli organismi esistenti



Leggi l’articolo su wired.it