(Foto: Karen Bleier/ Getty Images)

Dovremmo averlo imparato: così come naso e bocca anche gli occhi sono una possibile via d’accesso del coronavirus, ed è pertanto importante evitare di toccarsi la faccia senza essersi igienizzati ben bene le mani. Eppure un team della Washington University di St.Louis ha scoperto che non tutti i tessuti dell’occhio sembrano sensibili all’infezione da coronavirus: in particolare nella cornea, la cupola trasparente che copre l’iride e la pupilla, non c’è replicazione virale.

I ricercatori hanno testato in laboratorio 25 cornee provenienti da donatori deceduti per verificare se il tessuto fosse sensibile all’attacco di alcuni virus: Zika, Herpes simplex 1 e Sars-Cov-2.

Mentre Zika e Herpes simplex 1 riuscivano a infettare e a replicarsi nelle cellule delle cornee (sia umane sia murine), lo stesso non è avvenuto per il coronavirus.

Il motivo, ammettono gli scienziati, non è chiaro. Anche nella cornea, infatti, sono presenti i recettori che fungono da porta d’ingresso per Sars-Cov-2. Alcune manifestazioni cliniche di Covid-19, inoltre, coinvolgono anche gli occhi (congiuntivite), anche se non si sa se siano conseguenti a un processo infiammatorio generalizzato.

Una possibile spiegazione poteva essere l’intervento di una molecola (l’interferone lambda) prodotta dal tessuto in grado di impedire l’infezione, ma anche quando i ricercatori hanno provato a inibirla il risultato non è cambiato.

Per saperne di più, sottolineano gli autori dello studio (pubblicato su Cell Reports), bisognerebbe innanzitutto ampliare il campione d’indagine e, una volta appurata l’effettiva resistenza della cornea all’infezione, vagliare altri possibili percorsi antivirali.

Nel frattempo il consiglio è di continuare con le misure di igiene e prevenzione indicate, che prevedono anche l’utilizzo di occhiali protettivi o visiere per gli operatori sanitari. I ricercatori, infatti, non hanno ancora fatto test sugli altri tessuti che compongono l’occhio, per esempio quelli dei dotti lacrimali o la congiuntiva. E la prudenza con questo virus non è mai troppa.

The post Le cornee sembrano resistere all’infezione da coronavirus appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it