Il C130 dell’Aeronautica Militare utilizzato per il rientro dello studente italiano Niccolò da Wuhan (Courtesy Omp Engineering)
Vi ricorderete di Niccolò, il diciassettenne di Grado rientrato in Italia pochi giorni fa dopo una permanenza prolungata a Wuhan a causa di alcune linee di febbre. Il trasporto in sicurezza di Niccolò è stato possibile grazie a una tecnologia made in Vicenza.
Da Padova arriva invece un’innovazione in grado di eliminare i virus e i batteri con una tecnologia nata per l’industria aerospaziale.
Sono solo due esempi di aziende rigorosamente italiane, entrambe venete per la precisione, che stanno emergendo come casi di eccellenza a livello mondiale in concomitanza con la preoccupante diffusione del virus Covid-19.
La prima di queste aziende è la Omp Engineering di Dueville, nel vicentino. Una classica impresa familiare, di quelle arrivate alla terza generazione,…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk