I testi in discussione prevedono libertà di coltivare un massimo di quattro piante di cannabis per uso personale e cittadinanza ai minori di origine straniera che abbiano frequentato le scuole italiane per cinque anni



Leggi l’articolo su wired.it