Matteo Berrettini (Emilee Chinn/Getty Images)
Dopo Marco Cecchinato, ora è il turno di Matteo Berrettini. L’Italia si riscopre patria di tennisti e si esalta con il servizio e dritto del 23enne tennista romano, capace di riportare il tricolore in semifinale agli Us Open 42 anni dopo l’ultimo azzurro a riuscirci, Corrado Barazzutti.

Uno Slam parla così ancora un po’ di italiano, un anno dopo l’exploit di Cecchinato che nel 2018 aveva raggiunto la semifinale al Roland Garros. Sul cemento di Flushing Meadows il protagonista stavolta è Berrettini, con un tennis fatto d’attacco e aggressività che sembra poter funzionare su tutte le superfici, visti i risultati stagionali.

E…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk