Redatto da Oltre la Linea.

A sinistra non odiano solo l’Italia, ma a quanto pare anche l’Europa. Parte Michela Murgia, con un post su Notre Dame abbastanza esplicito su Facebook. “Se penso che solo tra gennaio e marzo nell’indifferenza europea nel Mediterraneo sono morte 274 persone per mancanza di corridoi umanitari e per la criminalizzazione delle navi civili di soccorso, mi viene da dire che “il colpo al cuore dell’Europa” forse lo stiamo guardando dal lato sbagliato.”

Murgia e Saviano su Notre Dame: a sinistra odiano l’Europa, è ufficiale

Rilancia Roberto Saviano, altrettanto esplicito: “L’Europa è in fiamme? No. Credo piuttosto che l’Europa sia annegata nel Mediterraneo insieme alle centinaia di migliaia di migranti che in questi decenni sono morti senza che nemmeno ci sia giunta notizia della loro fine.”

Murgia e Saviano su Notre Dame: a sinistra odiano l’Europa, è ufficiale

Paragone stucchevole e fuori luogo, probabilmente scatenato da alcuni timori anti-multiculturalisti che la vicenda ha palesato sui social. D’altronde già Repubblica ci aveva provato, buttando fango sul concetto di Nazione e sovranità così, random, perché nel dubbio è meglio realizzare il proprio sogno di estinguerla.

Muore un simbolo d’Europa? Ci sono due reazioni. Quelle di politici che ne “rivendicano” la storia dopo averlo ignorato ogni giorno, e quelle di “fini intellettuali” che pensano bene di instillare il senso di colpa negli europei per realizzare la loro folle idea di melting pot, ovviamente forzato. “Rammarico” un bel nulla, cara Michela Murgia. Non te ne frega niente e non te ne fregherà mai niente.

(di Stelio Fergola)

L’articolo Murgia e Saviano su Notre Dame: a sinistra odiano l’Europa, è ufficiale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news