Adriano Panzironi in una puntata de ‘Panzironi venga a pranzo da noi’

Ancora un provvedimento sanzionatorio nei confronti di Adriano Panzironi e delle aziende a lui riconducibili: l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha fissato in poco meno di 300mila euro il valore delle ulteriori multe nei confronti di Life 120 Italia e Welcome Time Elevator (l’editore dei libri targati Life 120), a cui si aggiunge anche l’emittente televisiva Teleuniverso, che controlla il canale dove vanno in onda gran parte delle trasmissioni in cui il guru della dieta è protagonista.

I dettagli del procedimento istruttorio

La motivazione fornita dall’antitrust per motivare la decisione è “la reiterazione di pratiche commerciali scorrette”: si tratta, infatti, degli stessi comportamenti già contestati nei mesi scorsi allo stesso Panzironi. In particolare, l’Agcm ha fatto riferimento a “due pratiche già vietate e sanzionate con il provvedimento numero 27325 del 13 settembre 2018″. Da una nota ufficiale trasmessa dall’autorità è stato reso noto che gli accertamenti sono stati svolti in collaborazione con il Nucleo speciale antitrust della Guardia di finanza.

Pubblicità di effetti terapeutici mai dimostrati

La sanzione più corposa, da 250mila euro, è stata irrogata alla società Life 120 Italia per aver continuato a inserire negli spot pubblicitari per i prodotti Orac Spice dei riferimenti a fantomatici effetti terapeutici che però (come abbiamo in più occasioni evidenziato qui su Wired) non sono mai stati scientificamente dimostrati. La diffusione di questi contenuti promozionali è continuata perlomeno “nel periodo da gennaio a giugno 2019, soprattutto attraverso “due versioni dello spot pubblicitario” trasmesse “all’interno delle puntate della trasmissione Il CercaSalute.

In particolare, afferma l’Agcm, “nello spot in esame venivano suggeriti veri e propri effetti preventivi e terapeutici in capo ai componenti dell’integratore Orac Spice che, per definizione, può invece avere soltanto l’effetto di ottimizzare le funzioni fisiologiche che sono già nei limiti della normalità”. Ciò ribadisce, ancora una volta, che (al di là dei banali consigli di buon senso) molte delle tesi sostenute da Adriano Panzironi nei propri libri e nelle trasmissioni tv non hanno alcun fondamento scientifico, soprattutto quando si parla di curare svariate patologie fra cui anche i tumori.

Un pizzico di pubblicità occulta

Sempre riprendendo il provvedimento di un anno fa, l’Agcm ha di nuovo sanzionato Welcome Time Elevator, Life 120 Italia, Teleuniverso e Adriano Panzironi per pubblicità occulta. In questo caso si tratta di un singolo episodio, che secondo le autorità merita una multa da 40mila euro complessivi. Come si legge nella nota ufficiale, “nel corso della rubrica Panzironi venga a pranzo da noi […] trasmessa il 5 marzo 2019 dall’emittente televisiva Teleuniverso, in un dialogo apparentemente casuale tra il signor Panzironi e un membro della famiglia ospitante venivano decantati i benefici dell’integrazione Life 120, sollecitandone implicitamente l’acquisto”.

Secondo l’autorità in questo caso sarebbe stato necessario rendere palese al pubblico “l’effettivo scopo pubblicitario della comunicazione”, distinguendo quindi chiaramente i contenuti educativo/redazionali – se così si possono chiamare – da quelli evidentemente promozionali. Un confine che, pure in altri casi del passato e del presente, pare essere piuttosto labile e difficile da riconoscere, visto il legame (descritto formalmente come non necessario ma comunque spesso alluso) tra lo stile di vita Life 120 e una serie di prodotti in vendita.

The post Nuove sanzioni da 290mila euro per Adriano Panzironi e Life 120 appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it