Il colosso dei pagamenti online PayPal ha fatto il suo primo ingresso in questo mercato investendo in una società tecnologica basata su blockchain.

Il primo investimento di PayPal nella tecnologia blockchain

PayPal ha aderito al round di finanziamenti di Cambridge Blockchain, una startup che aiuta le istituzioni finanziarie e altre aziende a gestire i dati sensibili utilizzando gli la tecnologia dei Ledger condivisi.

Né PayPal né Cambridge Blockchain hanno rivelato l’importo dell’investimento, ma recenti documenti depositati presso la SEC indicano che Cambridge Blockchain ha raccolto un totale di 3,5 milioni di dollari di nuovi titoli azionari da parte di diversi investitori negli ultimi nove mesi. Ciò segue la chiusura di 7 milioni avvenuta a maggio 2018 portando il capitale totale raccolto a 10,5 milioni di dollari.

I primi 7 milioni consistono in 4 milioni di nuovo capitale più 3 di convertible notes, e provengono da diversi investitori, tra cui HCM Capital, il ramo VC di Foxconn, l’azienda che produce gli iPhone per Apple e Digital Currency Group.

I successivi 3,5 milioni derivano invece da PayPal, da Omidyar Network, la società di investimento fondata dal creatore di eBay. Chiaramente l’investimento di PayPal è modesto, ma simbolicamente molto importante.

Per quanto riguarda la sua presenza all’interno del finanziamento, il portavoce di PayPal Taylor Watson ha detto a CoinDesk via e-mail:

Abbiamo effettuato un investimento in Blockchain Cambridge perché sfrutta la blockchain per l’identità digitale in un modo che riteniamo possa avvantaggiare società di servizi finanziari, tra cui proprio PayPal. Il nostro investimento ci consentirà di esplorare potenziali collaborazioni per sfruttare la tecnologia blockchain.

Ha inoltre confermato che Cambridge è il primo investimento di PayPal in una società blockchain.

Succede tutto a Lussemburgo

Il CEO di Cambridge Blockchain, Matthew Commons, ha dichiarato che PayPal è stata coinvolta da circa un anno. Cambridge Blockchain è una delle startup del programma “Fintech Europe 2018”, sponsorizzato da PayPal.

Stranamente, Cambridge Blockchain ha lavorato con LuxTrust, che è sostenuta dal governo del Lussemburgo e dalle istituzioni finanziarie della regione. PayPal aveva trasferito la sua sede europea a Lussemburgo e le era stata concessa una licenza bancaria. Quindi c’era un’affinità naturale, ha detto Commons a CoinDesk, aggiungendo:

Non possiamo parlare apertamente di ogni idea commerciale che abbiamo in mente, perché è ancora tutto in esplorazione per ora, ma penso che il fatto che siamo attualmente a Lussemburgo e loro [PayPal] abbiano una presenza importante nel territorio, ci abbia anche aiutato a far muovere le cose.

Infatti, verso la fine del 2018, Cambridge ha iniziato a lavorare direttamente con il corporate venture di PayPal fuori San Jose, che alla fine ha portato le parti a raggiungere un’accordo per l’investimento, ha detto Commons.

Facendo un passo indietro, Cambridge Blockchain, con sede nel Massachusetts, archivia, condivide e convalida i dati utilizzando blockchain e, in questa veste, può funzionare su qualsiasi tipo di blockchain distribuita, pubblica o privata. L’azienda ha ora 15 dipendenti smistati attraverso gli uffici degli Stati Uniti, Parigi e Pechino.

L’azienda ha acquisito esperienza diretta con severe restrizioni europee come il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e la seconda direttiva europea sui pagamenti. Consentendo una condivisione conforme ma efficiente dei dati personali, Cambridge sostiene che può contribuire a ridurre l’enorme duplicazione di KYC che avviene oggi.

Questo è uno use-case ottimo per PayPal che ha centinaia di milioni di account in tutto il mondo e lo è anche per altre piattaforme come Venmo, Hyperwallet e Swift Financial.

Commons ha detto che è “onorato” di essere stato selezionato per l’investimento e di poter esplorare gli use-case per le società che si occupano dei pagamenti.

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

L’articolo PayPal investe per la prima volta in una startup Blockchain! proviene da CryptoMinando.



Leggi l’articolo su cryptominando.it