(GettyImages)
I prefabbricati antiatomici del futuro possono ospitare fino a 300 persone, pesano in media 150 tonnellate, e la compagna specializzata che li costruisce li spedisce con 20 container dal Texas fino a tremila chilometri di distanza. I bunker per la sopravvivenza prodotti dalla società Rising S Company sono l’ultima moda degli ultraricchi che cercano un rifugio sicuro per il Giorno del giudizio, anche se a vederli dall’interno sembrano quasi degli attici di Manhattan. Sarebbero almeno sette, negli ultimi due anni e mezzo, gli imprenditori della Silicon Valley che hanno fatto trasportare questi giganteschi cassoni di cemento armato e acciaio dal South West americano alla Nuova Zelanda, il Paese preferito dagli isolazionisti più fanatici.
Questa nazione composta da due grandi isole a sud-ovest dell’Oceano Pacifico è diventata, n…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk