Leonardo Del Vecchio, presidente di Luxottica
Si narra che le disavventure di Giovanni Perissinotto in quel di Generali siano cominciate quando la compagnia del Leone mise gli occhi su un grande investimento immobiliare alla Defence, il centro direzionale parigino, soffiando un buon affare alla Foncière des Regions, la società controllata da Leonardo Del Vecchio destinata poi a fondersi con Beni Stabili. Un vero e proprio sgarbo al re degli occhiali che è tra l’altro uno dei soci più importanti di Generali. Uno sgarbo costato caro al numero uno del Leone del tempo. Qualche mese dopo Del Vecchio insorse contro la gestione Perissinotto: “In cinque anni il titolo – dichiarò in un’intervista –  ha perso i due terzi del suo valo…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk