Situazioni di paura controllata come quelle offerte dai videogiochi sono un ottimo esempio di un tipo di terrore creativo con cui fare esperienza dell’alternarsi di stati di spavento ed euforia che restituiscono, alla fine, momenti di generale godimento.



Leggi l’articolo su wired.it