Vola come un uccello, si libra come un insetto: questo robot per sa muoversi proprio come un colibrì in carne e ossa, ed è proprio da quell’animale che gli scienziati della Purdue University, che lo hanno sviluppato, hanno preso ispirazione. Mimare la natura, come succede nel campo (per esempio) dei soft robot, non è impresa semplice e finora droni bio-ispirati e macchine volanti non erano mai riusciti a imitare così bene questo comportamento.

Il segreto è tutto nelle lezioni di volo, e nell’Ai: il piccolo colibrì robot ha infatti imparato a muoversi attraverso algoritmi per l’apprendimento automatico, elaborati in base alle varie tecniche che l’uccello utilizza naturalmente ogni giorno. Per saperne di più, il video racconta tutto nei dettagli.

(Credit video: Purdue University video/Jared Pike)

 

The post Questo colibrì in realtà non è un colibrì appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it