Ecco come gli ingegneri hanno fatto sì che il Benthic Rover II, delle dimensioni di un’auto, vaghi sul fondo del mare a 4mila metri di profondità senza rompersi



Leggi l’articolo su wired.it