Redatto da Oltre la Linea.

A Riace si registra il flop fragoroso di Mimmo Lucano, l’ex sindaco pro-accoglienza elogiato da Roberto Saviano e dalla sinistra chic. Come riporta Adnkronos, Lucano non riesce ad entrare in Consiglio comunale. La sua lista ‘Il cielo sopra Riace’ è arrivata terza con 320 voti (29,01%): avrà un solo seggio. Nel comune calabrese è stato eletto sindaco Antonio Trifoli (Riace Rinasce) che ha guadagnato 462 voti (41,9%).

Le cifre parlano chiaro: il sindaco uscente ha racimolato appena 21 voti! Un flop incredibile per un primo cittadino. Come nota Panorama, «non conosciamo la località e nemmeno la famiglia dell’ex primo cittadino ma viene facile credere che non sia stato votato nemmeno da tutti i parenti, dagli amici, ex fidanzate, compagni di scuola. Tradito pure tra le mura domestiche quindi, tra le pareti del suo ufficio. Tradito da chi lo ha osannato, da persone a cui avrà offerto una pizza, riso e cantato. Tradito e solo».

Il suo modello di accoglienza, insomma, piace solo a una sinistra globalista completamente sconnessa dalla realtà e che vive in una bolla ideologica in maniera del tutto autoreferenziale. Di certo, il suo modello non piace ai suoi cittadini, che lo hanno rispedito a casa, con buona pace dei Saviano e dei Gad Lerner.

Mimmo Lucano flop e stravince la Lega

Nel paesino calabrese, infatti, ha stravinto la Lega. Il paesino del “modello Lucano”, il sindaco dell’accoglienza, quello dei migranti che ripopolano le terre abbandonate dagli italiani, ebbene sì, vince ancora la Lega con oltre il 30% dei consensi. Ma non solo, anche a Lampedusa il Carroccio è primo: e con una percentuale ancora più schiacciante: 45,85%.

Sì, proprio Lampedusa la cittadina dell’ex-sindaco Giusy Nicolini, insignita di non si sa quanti premi “umanitari” per aver reso l’isola un hub perenne di “migranti” Uno schiaffo ai buonisti dalla solidarietà tanto facile quanto falsa e ipocrita, a coloro che confidano nell’avvento di centinaia di migliaia di persone da altri universi spacciandolo per un evento inevitabile ma che in realtà si augura con gioia e sudicio autorazzismo.

A questa gente non è mai interessato nulla dei bisogni del popolo. Non è mai interessato nulla delle loro speranze, delle aspirazioni in un futuro migliore. L’unica cosa che hanno avuto in testa per anni è imporre con la forza una deportazione di massa di clandestini e disgraziati. A Riace, come a Lampedusa, una classe di aristocratici immigrazionisti ha violentato intere comunità.

(La Redazione)

 

L’articolo Riace, Mimmo Lucano flop: solo 21 voti originale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news