La produzione mainstream continua da anni a proporre storie senza veri villain, in favore di una dimensione di conflitto interiore. Ma non stiamo un po’ esagerando?



Leggi l’articolo su wired.it