DOOM – scritto così, tutto maiuscolo – DOOM II e DOOM 3 sono arrivati su Nintendo Switch, la console ibrida della casa di Kyoto. Lo hanno fatto a sorpresa, la settimana scorsa durante la Quakecon, come tipico di id Software – lo studio che pubblicò la saga a partire dal 1993 – e di Bethesda, editore e proprietario dell’azienda (a sua volta parte di ZeniMax Media). I tre titoli costano venti euro se comprati insieme, o dieci se si volesse acquistare solo i primi due. La separazione dal terzo è sensata, ne scriveremo fra qualche riga.
Se la notizia dell’arrivo su tutti gli store digitali – sì, la trilogia è anche disponibile per Ps4 e Xbox – non vi ha fatto percepire un tremito nella Forza, significa semplicemente che non siete vecchi videogiocatori incalliti né giovani amanti del retrogaming. Per comprendere la portata della buona novella conviene allora tornare indietro nel tempo, più precisamente al 1995, due anni dopo l’uscita del prim…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk