Courtesy: ISRO
No, per ora non è stato ristabilito alcun contatto con Vikram, il lander lunare con cui l’India, sabato scorso, avrebbe potuto scrivere la storia atterrando in maniera morbida e controllata sulla Luna (quarta nazione a farlo e prima in assoluto a puntare verso il Polo Sud).
E no, nessuno ha confermato che nelle prossime due settimane la missione Chandrayaan-2 ripartirà come se nulla fosse successo, cioè come se del lander non si fossero perse le tracce nell’ultima fase della discesa, a due chilometri dalla superficie lunare.
Il tweet diffuso ieri con cui il direttore della Indian Space Research Organisation (Isro), Kailasavadivo Sivan, dava per certa la riattivazione del veicolo perduto è infatti da attribuire a un account falso e di cui al momento l’agenzia indiana non ha confermato il contenuto.
Di vero, però, c’è che il Vikram è stato inquadrato dalla telecamera dell’orbiter tuttora operativo attorno alla Luna. Il lander, ha conferm…



Leggi l’articolo su blogstar.org.uk