Una moltitudine di informazioni e notizie sul nuovo coronavirus ci sommerge ogni giorno. E con loro, purtroppo, arrivano anche vagonate di fake news e bufale. É per questo che, specialmente in questo momento storico, non bisogna mai abbassare la guardia e tenersi aggiornati su fonti attendibili. Una delle ultime, che ha catturato la nostra attenzione, è un calcolatore di rischio del nuovo coronavirus, chiamato RonaMeter, che non è altro che un giochino online che non ha alcuna base scientifica.

Ma come funziona? Per riuscire a calcolare quanto è pericolosa la pandemia della Covid-19 per ognuno di noi, il sito di RonaMeter richiede: il paese di provenienza, la tipologia di area in cui si vive, come per esempio città o campagna, l’età, il lavoro, quando è stata l’ultima volta che si è usciti dalla propria abitazione. E poi si passa a domande più precise sul nuovo coronavirus: si chiede all’utente se presenta sintomi, se fuma, se è affetto da una malattia cronica e se ha fatto un viaggio nelle ultime due settimane.

Dopo aver risposto a tutte le domande, RonaMeter calcolerà il pericolo che corre l’utente di poter contrarre il nuovo coronavirus su una scala di 5 livelli di rischio, con i relativi consigli da seguire. Si parte da un rischio “molto basso”, indicato in verde, dove si suggerisce comunque la cautela, a un rischio medio, in arancione, dove si raccomanda di evitare le interazioni sociali. Fino ad arrivare all’ultima fascia, la più pericolosa: indicato in viola, il livello di rischio “molto alto”, rappresenta un situazione di emergenza, dove il consiglio da seguire è quello di non uscire assolutamente dalla propria abitazione.

Un semplice gioco o qualcosa di più? A detta dei creatori di RonaMeter (che non si sa quale qualifica abbiano), il punteggio finale è calcolato in base a un loro algoritmo che tiene conto delle informazioni fornite dall’utente e dei dati di infezione da Covid-19 provenienti dal database open access della John Hopkin’s. Sarà, forse, un refuso per intendere la Johns Hopkins University, ovvero la stessa università statunitense che qualche mese fa, come vi abbiamo raccontato, ha messo a punto un mappa in grado di tracciare in tempo reale tutti i dati della pandemia da nuovo coronavirus? Non ci è dato saperlo, ma senza ombra di dubbio questo calcolatore non deve essere assolutamente inteso come uno strumento che ha una base scientifica, né tantomeno che può dispensare consigli di sicurezza e medici. Come sottolineano anche gli stessi sviluppatori, è solamente una misura di ciò che il loro algoritmo ritiene sia il livello di rischio di contrarre il nuovo coronavirus di chi decide di partecipare.

Insomma, un gioco online per chi ha voglia di perdere un po’ di tempo e ha, magari, bisogno di sentirsi ripetere ancora un’altra volta che l’isolamento e rimanere in casa il più possibile sono gli strumenti più forti che abbiamo oggi a disposizione per riuscire davvero a limitare la diffusione della Covid-19.

The post RonaMeter, la bufala del calcolatore di rischio del nuovo coronavirus appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it