Redatto da Oltre la Linea.

Da poco si sono spenti i riflettori sul Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (PMEF-19), ma la Russia è di nuovo in prima linea pronta ad ospitare un altro evento di rilevanza mondiale.  Nella città di Ekaterinburg dal 9 all’11 luglio 2019 si terrà il Global Manufacturing & Industrialisation Summit (GMIS). L’evento si svolgerà presso la sede del Centro Congressi del Centro Espositivo Internazionale “Ekaterinburg-EXPO”.

Il GMIS, istituito nel 2015 su iniziativa congiunta del Ministero dell’Energia e dell’Industria degli Emirati Arabi Uniti e dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO – United Nations Industrial Development Organization), rappresenta un punto d’incontro tra produttori, governi, ONG, esperti e investitori per sfruttare la trasformazione della produzione, della quarta rivoluzione industriale, per rigenerare l’economia globale.

In riferimento all’importante evento che a breve si terrà a Ekaterinburg, il vice-primo ministro della Federazione russa Dmitriy Kozak, come riportato sul sito ufficiale dell’amministrazione del Oblast’di Sverdlovsk (la regione di Ekaterinburg), ha affermato: “Tenere il GMIS-2019 in Russia, sottolinea l’importante ruolo del nostro Paese nel rinnovamento dell’economia globale e nel rafforzamento della cooperazione internazionale alle soglie della quarta rivoluzione industriale”.

L’atteso evento in Russia a Ekaterinburg

In prospettiva del Summit di Ekaterinburg, durante i lavori del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, l’anno scorso, il 25 maggio 2018, è stato firmato un Memorandum d’Intesa per l’organizzazione e l’attuazione di questo evento in Russia. Il Memorandum è stato sottoscritto da sei controparti: dal ministro dell’Industria e del Commercio della Federazione Russa Denis Manturov, dal ministro dell’Energia e dell’Industria degli Emirati Arabi Uniti Suhail bin Mohammed Faraj Faris al-Mazrouei, dal vice-direttore generale dell’UNIDO Hiroshi Kuniyoshi, dal presidente del Comitato organizzatore del GMIS Badr al-Olama, dal governatore della Regione di Sverdlovsk Evgenij Kujvashev e dal presidente del Consiglio d’Amministrazione della Fondazione “Roscongress” Aleksandr Stuglev.

Il Vertice di Ekaterinburg mira a sostenere gli obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dall’ONU, infatti, il tema centrale del summit sarà dedicato alle tecnologie naturali, conosciute anche come design biomimetico, bionica..
La sfida di trovare soluzioni innovative partendo dall’osservazione della natura ha portato alla nascita di molte importanti invenzioni. L’obiettivo del GMIS-2019 sarà quello di enfatizzare l’importanza dell’uso di strategie e schemi creati dalla natura per combinare soluzioni innovative e progettazione ecocompatibile.
Riunendo intorno allo stesso tavolo le parti interessate, tra cui: leader mondiali, responsabili della produzione, ricercatori, scienziati.. il GMIS ha l’ambizione di porre la produzione industriale a capo del cambiamento economico e delle politiche economiche, per renderla un mezzo di cooperazione e d’interazione globale.

Il forum di San Pietroburgo

Anche durante il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, appena conclusosi (6 – 8 giugno), il ministro Denis Manturov non ha mancato di sottolineare il significato e l’importanza dell’imminente Summit di Ekaterinburg:
“Per generazioni, la produzione industriale è stata l’epicentro dell’economia russa. Ha stimolato l’economia, ha rivelato il potenziale del nostro popolo, ha ispirato invenzioni e nuove idee, ha determinato la vita e la struttura della società e ha giocato un ruolo cruciale nei successi economici mondiali della Russia. È giunto però il momento che la produzione si adatti a nuove esigenze e opportunità offerte dalla quarta rivoluzione industriale. La Russia è orgogliosa di accogliere il mondo intero al GMIS-2019, Summit che aiuterà a trovare un percorso di successo, efficiente e rispettoso dell’ambiente per il settore della produzione globale.

La Russia, a sua volta, cercherà di contribuire alla prosperità economica sociale mondiale. La Russia condivide gli ideali, le convinzioni, i valori e i punti di vista del GMIS sulla sfera della produzione: che non è solo industria, ma anche forza trainante di cambiamenti sociali ed economici che condizionano la vita delle persone e rafforzano la società. Il GMIS è un evento innovativo con obiettivi chiari, che incoraggia la cooperazione e ha un impatto colossale. È diventato la principale piattaforma dove il mondo potrà apprendere i piani generali per lo sviluppo dell’industria. Ospitando il GMIS-2019 la Russia, ancora una volta, dimostra fedeltà alle sue idee”.

Sempre in occasione del recente Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo il presidente del consiglio del GMIS Khaldun Khalifa al-Mubarak ha rimarcato: “Il fatto stesso che la Russia abbia conseguito il diritto di accogliere il GMIS-2019 dimostra il grado di riconoscimento, da parte della comunità mondiale, dell’importanza dei compiti del Summit e delle possibilità di questa iniziativa rivoluzionaria. Nel corso del GMIS-2019, collaboreremo con la Russia con piacere e orgoglio, in quanto il nome di questo Paese (Russia ndr.) è indissolubilmente legato all’industria, alle sfide e alla lungimiranza”.

Secondo il consigliere del presidente della Federazione russa, segretario esecutivo del Comitato organizzatore del GMIS, Anton Kobyakov al Summit è prevista la presenza di circa 2.000 partecipanti, tra cui circa 500 rappresentanti di media russi e internazionali. Davanti all’importanza e alla risonanza dell’evento lo stesso presidente russo Vladimir Putin ha promesso al ministro Manturov che farà il possibile per essere presente.

(di Eliseo Bertolasi)

L’articolo Russia, da Ekaterinburg una sfida al rinnovamento della produzione mondiale originale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news