Redatto da Oltre la Linea.

Prima dell’ok allo sbarco da parte di Malta, mentre l’Ocean Viking era ancora ferma a largo di Lampedusa con a bordo 356 migranti, dall’Eliseo, Macron si dichiarava disponibile ad accogliere un “numero importante di migranti”, ma si rifiutava di fare attraccare la nave lungo le coste francesi. Il motivo ufficiale? “Non è il porto più vicino”.

Ma era davvero questa la ragione? Di fronte a quella che le Ong presentavano come una situazione critica per 356 vite umane, il presidente francese avrebbe accettato di accogliere i migranti, rifiutando tuttavia lo sbarco in Francia per una mera questione logistica?

La risposta si trova nel trattato di Dublino III.

In realtà, Macron non ha avuto un attacco improvviso di magnanimità, ma ha tentato di scaricare ancora una volta il barile sull’Italia. Macron non voleva né la nave né i migranti a bordo e, con la complicità di tutta l’UE, ha sfruttato a suo vantaggio le regole del trattato.

Questo, infatti, sancisce la possibilità di richiedere asilo politico soltanto nel paese di primo approdo, ed è tale paese che deve assumersi il peso della responsabilità e della gestione dei richiedenti asilo.

Macron sapeva benissimo che se avesse lasciato sbarcare l’Ocean Viking lungo le coste francesi, sarebbe stata la Francia a doversi occupare dei richiedenti asilo; un onere di cui, evidentemente, Macron non voleva e non vuole assolutamente farsi carico.

Perché?

La risposta è semplice: perché ciò comporterebbe l’impossibilità per la Francia di rispedire, come suo solito, i migranti in Italia o in qualsiasi altro paese di primo approdo, diventando di fatto il paese legalmente responsabile dei richiedenti asilo.

Così, il presidente francese, conscio del pericolo, si mostra formalmente generoso, salvo poi adottare, nei contenuti, tutte le contromisure necessarie onde evitare un reale approccio cooperativo in materia di immigrazione e asilo.

E la chiamano umanità.

(di Flavia Corso)

L’articolo Sì ai migranti, ma niente sbarco. La furbata di Macron sulla Ocean Viking originale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news