Redatto da Oltre la Linea.

Tutto come da copione. “Gli italiani amano la Francia” è solo una delle frasi fatte proferite dal conduttore di Che tempo che fa durante la vergognosa intervista al presidente francese Emmanuel Macron. “Si dice che Parigi sia la capitale d’Italia” è forse l’affermazione peggiore, mitigata da un “e viceversa” che nulla toglie a un servilismo manifestato dal primo all’ultimo minuto.

“Ci siamo dimenticati di continuare questo dialogo di amicizia” incalza Macron, in un clima che per tutta la durata del dialogo non fa che attribuire – tanto per cambiare – agli italiani tutta la colpa della crisi diplomatica. Certo, con i sorrisi, con frasi apparentemente neutre, ma la sostanza non cambia.

Nessun accenno agli apostrofi vergognosi che l’Eliseo ha attribuito all’Italia per la politica tenuta sull’immigrazione, non ne parliamo delle chiusure alla redistribuzione o all’inverecondo comportamento nel caso di Bardonecchia.

“L’Europa non è un’isola e le migrazioni vanno accolte” è la sintesi del discorso del presidente francese, ovviamente minimamente contestato da Fazio, nonostante l’ipocrisia assoluta e lontana dalla realtà delle pratiche del governo francese. Non poteva mancare la prosopopea sugli italiani che sono stati migranti, sul Paese che ha costruito la sua storia sull’ “apertura”, sul superamento della “paura”.

“Ripensare la nostra sovranità”, dice Macron. Un atteggiamento che oltralpe non hanno mai tenuto. Salvo continuare a parlare di lotta al nazionalismo “contro la nostra Europa”, da chi non abbandona minimamente la politica nazionalista, predicandone l’abbandono per gli altri. Facile e comodo.

Mutismo assoluto dall’altra parte. Niente da aggiungere, niente di sorprendente. Niente Gilet Gialli (o meglio, Gilet Gialli antisemiti e malvagi a prescindere), niente Franco CFA e imperialismo in Africa, solo tante parole, tanto vuoto, tanta retorica lontana dalla gente. L’intervista di Fazio a Macron è andata assolutamente come noi avevamo previsto.

La naturale alzata di scudi in Italia non si è ovviamente fatta attendere, da più parti sui social un numero elevato di utenti ha manifestato la propria contrarietà a quanto affermato da Fazio. Tra questi anche Giorgia Meloni:

Dato che è pagato con milioni di italianissimi euro per dire che l’Italia è una colonia francese, sarebbe bene fosse spedito a farsi stipendiare dai suoi amici d’oltralpe.

(di Stelio Fergola)

L’articolo “Si dice che Parigi sia la capitale d’Italia”, la vergognosa intervista di Fazio a Macron proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news