Redatto da Oltre la Linea.

Siete solo dei penosi razzisti.

Abbiamo già pubblicato due articoli su Riccardo, uno dei tre ragazzini che, insieme ad Adam e Rami, ha salvato un bus di 51 bambini e un insegnante dalla morte per carbonizzazione ad opera della follia di Ousseynou Sy.

Ma un terzo pezzo, puramente dimostrativo, ci vuole per esprimere il diprezzo. A dire il vero ce ne vorrebbero tanti altri, quotidiani, per esprimere il giusto disprezzo.

La pena soprattutto, per quello che siete e che rappresentate. Non tanto per aver rilanciato la propaganda ridicola per lo ius soli in una vicenda per cui non c’era nessun motivo per tirarla fuori (semmai il contrario, visto che eventuali premi ai due ragazzini stranieri sarebbero ad hoc e non generalizzati e il signor autista senegalese con i documenti italiani dimostra che con le cittadinanze regalate qualche dubbio dovrebbero porlo).

Il disgusto per i vostri sorrisi ipocriti, talmente marci da esistere soltanto per continuare nel vostro iniquo messaggio, rivolto all’esaltazione di due bravi ragazzi stranieri e all’esclusione razzista di quello italiano.

Riccardo è come se non esistesse, non ne parla nessuno. Lui da Fazio non ci va.

Adam e Rami, vi vogliamo bene. E siamo contenti che abbiate avuto la forza di salvare voi stessi e gli altri, insieme a Riccardo, il bambino che non esiste, il bambino dimenticato per la sola colpa di essere italiano. Ma chi vi abbraccia in trasmissione sorridendo è un penoso razzista. Insieme a lui tanti, troppi altri affollano il grande schermo. E spero con tutto il cuore che un giorno saprete quanto siete stati usati.

Sono contrario a darvi la cittadinanza, ma quanto successo in questi giorni mi ha fatto cambiare idea. Se avessi potere ve la darei domani. Non senza condizioni, sia chiaro. E queste sono di toglierla a persone così viscide, marce dentro. Gente che non dovrebbe più rivedere il suolo italiano.

Benvenuti voi, ma di loro non vogliamo più sentire nemmeno il nome.

(di Stelio Fergola)

L’articolo Siete solo dei penosi razzisti proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news