Non ci può essere insularità dove c’è innovazione; quella vera infatti crea vantaggi condivisi e accorcia distanze molto più grandi di quelle tra un’isola e un continente. Per sapere come si guarda al futuro in Sardegna è tempo di fare tappa a Sinnova. La settima edizione del Salone promosso da Sardegna Ricerche (di scena dal 3 al 4 ottobre) è il contesto per osservare come sull’isola si lavora al cambiamento e quali scenari potranno aprirsi per sfrutterà le opportunità dell’attuale sofisticazione tech.

I dati, su scala nazionale, vedono l’isola al quartultimo posto per la presenza di startup innovative (150) e sono ancora molti i nuclei familiari che non accedono, in particolare in alcune province dell’isola, alla connessione a banda ultra larga (una dinamica, quella del digital divide, che favorisce alla lunga l’insorgenza di altri gap). Tuttavia, la sfida è proprio questa per i vari attori regionali, dalle aziende agli atenei, dalle istituzioni ai centri di ricerca: rilanciare gli obiettivi sul futuro e accelerare, pensando ai modi con cui usare la leva tecnologica per valorizzare anche il know how locale. Il leitmotiv della settima edizione non a caso recita “È ora. Cambia!”.

Sinnova, dove va l’innovazione in Sardegna

Sinnova, di scena presso la Manifattura Tabacchi, è al contempo fiera (sono 92 le imprese espositrici), agorà per workshop e talk, hub per incontri one to one con operatori europei e stranieri che in Sardegna vogliono avviare partnership o finanziare aziende locali. L’ evento si articola in tre aree (Sinnova Workshop, Sinnova Academy, Sinnova Collabora) per offrire ai partecipanti esperienze diverse per differenti bisogni. Nella prima giornata di manifestazione, il 3 ottobre, sarà il fisico e inventore del microprocessore Federico Faggin a prendere la parola in un keynote speech, introdotto dal direttore di Wired Italia, Federico Ferrazza. E se Faggin è per eccellenza l’esempio di un visionario che cambia la Storia, molte altre sono le buone prassi che Sinnova presenterà, per ispirare gli innovatori locali: Luigi Galimberti racconterà come nascono le serre hi-tech di Sfera Agricola; Mirko Lalli, fondatore di Travel Appeal, spiegherà perché i big data cambiano il modo di fare turismo; e poi ancora robotica con Simone Ungaro di Movendo Technology e blochchain, con Domenico Cimmino di Evolvere, per capire come il registro distribuito può rivoluzionare il settore energetico.

Spazio anche, il 4 ottobre, al deep learning e all’Ai, con Enrico Prati, ricercatore e docente del Polimi, esperto di intelligenza artificiale e quantistica e con Giacomo Cao, presidente del distretto aerospaziale regionale. E poi le nuove tecnologie per la cura del paziente, con Cristina Pozzi, l’imprenditrice e divulgatrice che fa parte della  comunità di Young global leaders del World Economic Forum che guiderà un parterre di ospiti con la presenza di Paolo Sassu, formatosi accademicamente Cagliari e direttore dell’Hand Transplant Program della Sahlgrenska University Hospital di Gothenburg, che ha eseguito il primo trapianto al mondo di mano bionica e dei chirurghi Mauro Frongia e Giovanni Fantola dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari. La tecnologia è di casa al Brotzu dove l’utilizzo del sistema robotico Da Vinci in sala operatoria è realtà ormai decennale in numerose aree, dall’urologia ai trapianti.

C’è una Sardegna che vivrà sempre di turismo, cultura e ambiente ma Sinnova è il luogo per capire come le startup, e più in generale le imprese locali, vogliono trovare nuove vie alla crescita, e quindi anche all’occupazione, in questi settori strategici e vitali (e così anche nell’agrifood, nella biomedicina e nell’aerospazio).

L’appuntamento quindi è a Sa Manifattura, un altro luogo che riflette un’evoluzione interessante: un tempo era un sito che produceva tabacco, oggi ospita eventi culturali e nel 2019 ha anche assunto ufficialmente l’attuale denominazione, che ne rimarca la forte identità territoriale.

Le conferenze e i workshop di Sinnova saranno visibili on line sulla pagina Facebook di Wired nei due giorni di eventi.

Per info clicca qui.

The post Sinnova, dove va l’innovazione in Sardegna appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it