Redatto da Oltre la Linea.

Steve Bannon, sovranista, americano, conservatore, filosionista, protestante, “signore oscuro” del sovranismo europeo ed infine anche profeta. Pochi giorni fa, infatti, quando Conte si era appena schierato al fianco di Salvini e i 5stelle avevano ingoiato il boccone amaro del Si alla tav, le parole di Bannon sembravano completamente fuori luogo. Il governo, benché litigarello, era molto lontano dalla crisi di questi giorni. Eppure…

“Non tutti i matrimoni funzionano, ve lo dice uno che si  sposato tre volte. Quello tra Di Maio e Salvini è stato un nobile esperimento. Mi piacerebbe vederlo continuare, ma capisco perché potrebbe non accadere”.

Ecco le parole incriminate del nostro caro Steve, ecco la profezia incriminata sul governo giallo-verde a pochissimi giorni dalla sua morte. “Coincidenze? io non credo“, direbbe un presenatore televisivo di programmi fantascientifici italiani. Noi, personalmente, non crediamo nel caso e nelle coincidenze; ciò non vuol dire d’altra parte che dietro la caduta del governo ci siano Bannon, gli americani o magari altre e più alte forze… ma…

Steve Bannon come Cassandra

Ma non siamo gli unici a credere che questa coincidenza astrale sia un pò troppo sospetta, anche ben più alte e autorevoli firme del giornalismo concordano con noi, un umile giornale di controinformazione. Il Giornale infatti commenta come preveggenza quanto meno curiosa” il tempismo delle uscite di Bannon sul governo Lega-M5S.

Steve Bannon profeta: pochi giorni fa predisse la caduta del governo

Le frasi profetiche incriminate sono state enunciate nel corso di un intervista a Sette, il magazine del Corriere della sera. L’intervista ha avuto luogo in America, al confine fra Messico e Stati Uniti, in quel tratto di frontiera dove è stato innalzato un nuovo muro grazie alle donazioni di migliaia di cittadini.

Pochi giorni dopo, realizzatasi la sua profezia, Steve lo Yankee non è per nulla sorpreso, anzi, tratta con fare materno Salvini e co.

Mettersi insieme al governo è stato un nobile esperimento ma capisco le difficoltà. Ho incontrato diverse volte Matteo… La voglia di andare alle urne? Mossa ardita in un momento rischioso per l’economia”

Il campione del sovranismo mondiale, colui che è definito “l’anima nera” del sovranismo europeo, non è però convinto delle elezioni e della possibile elezione di Salvini a premier. Sostiene infatti che:

 “Sarebbe  una mossa ardita convocare le elezioni in un momento rischioso per la crescita, con i tassi di interesse negativi della Banca centrale europea”.

Strano, molto strano che il nostro Yankee sia contro la possibile e reale possiblità di un governo Lega-FdI, l’unico, a nostro avviso, che può rendere fisicamente possibile le idee tanto sbandierate da Bannon.

Controinformazione

Insomma, se volete pensare male, siete liberi di farlo, dal nostro punto di vista non solo le coincidenze non esistono, ma Steve Bannon è un personaggio ben peggiore di quanto ci vogliono far credere i media. E lo abbiamo già analizzato nella recensione del volume di Cinabro Edizioni: Inganno Bannon.

Steve Bannon profeta: pochi giorni fa predisse la caduta del governo

In questa breve raccolta di articoli di diversi autori la figura di Bannon è visceralmente analizzata, facendo comparire i diversi e contrastanti interessi del personaggio. Dagli stretti legami con Israele a quelli con alcune figure poco note del destrismo all’acqua di rose europeo, quel destrismo liberale e filoamericano che tanto puzza di colonialismo.

Ecco un estratto del nostro articolo a riguardo:

Il fine di The Movement, think tank radicalmente sionista e filoisraeliano, è quello di evitare qualsiasi “pericolosa prospettiva di creazione di un nuovo grande spazio continentale […]”. Bannon, dopo  la più che falsa rottura con Trump, sarebbe infatti venuto in Europa con l’intento di strumentalizzare i movimenti populisti e antiunionisti per farli confluire nel nuovo secolo del dominio americano. Imbrigliare la Russia in un nuovo, allargato, mondo “Occidentale”, sconfiggere qualsiasi Islam – ricordiamo i forti legami di amicizia ed alleanza  fra Israele, USA ed Arabia Saudita  – e combattere l’Asia intera rappresentata dai demoni Iran e Cina. Il fine è, insomma, quello di distruggere qualsiasi possibilità di progetto Eurasiatico e di mondo Multipolare.”

Pensate e dite pure quello che volete, ma al sottoscritto il sovranismo Yankee in salsa europea non è mai piaciuto.

(di Fausto Andrea Marconi)

 

L’articolo Steve Bannon profeta: pochi giorni fa predisse la caduta del governo originale proviene da Oltre la Linea.



Leggi l’articolo completo su oltrelalinea.news