La piattaforma non fornisce ai ricercatori esterni gli strumenti per monitorare la propagazione di fake news, costringendoli a vie alternative



Leggi l’articolo su wired.it