(foto: Getty Images)

Arriva un nuovo test che in un solo tampone riesce a distinguere fra la presenza del coronavirus Sars-Cov-2, virus responsabili dell’influenza di tipo A e B e il virus respiratorio sinciziale umano (in sigla Rsv), causa nei bambini della bronchiolite e della polmonite infantile. Questo test, chiamato Alinity m Resp-4-Plex – che però non è l’unico di questo genere – ha appena ottenuto il marchio Ce, relativo a prodotti regolamentati nell’Unione Europea, ed è oggi disponibile, come ha appena annunciato l’azienda produttrice Abbott, che ne ha accelerato la distribuzione negli ospedali, nei centri universitari e nei laboratori.

La diagnosi in un colpo solo

Ormai lo sappiamo: la diagnosi precoce di coronavirus è essenziale per isolare tempestivamente il paziente e ricostruire la catena del virus, individuando le persone venute in contatto e da dove è partito il contagio.

Ridurre i passaggi della diagnosi e arrivare a conoscere quanto prima se si ha il Covid-19 oppure un’influenza, i cui sintomi sono spesso molto simili, è essenziale per curare al meglio la persona. Per questo, avere dei test che con un solo tampone indicano se si tratta di coronavirus Sars-Cov-2 o di altri virus influenzali (e non solo) potrebbe essere uno strumento in più nella gestione dei casi di Covid o di influenza, che non vanno comunque sottovalutati. Inoltre, la presenza di un unico test consente di risparmiare anche sui dispositivi di raccolta, sempre più richiesti durante la pandemia.

Il nuovo test

Si tratta di un tampone nasofaringeo, come quello classico per il coronavirus, basato sul metodo della Pcr. Il test riesce in una sola volta a distinguere quattro virus diversi e a riconoscere la presenza del Covid-19 oppure dell’influenza A, dell’influenza B o dell’infezione da virus Rsv, causa molto comune di infezioni respiratorie nei bambini piccoli. In tal senso, in presenza di sintomi respiratori, soprattutto nei bambini (ma non solo) – una facilitazione anche per fare meno tamponi ai piccoli – potrebbe essere utile avere un test che con un solo test che riconosce la forma infettiva presente.

Il test, riferisce Abbott “è altamente sensibile nel rilevare casi in persone che hanno una bassa carica virale e questo è un elemento importante per una diagnosi affidabile. Nelle specificazioni del test, l’azienda dichiara che i tempi per il primo risultato (non quello completo) sono inferiori alle due ore.

L’analisi dei tamponi avviene attraverso uno strumento, chiamato Alinity m, uno strumento automatico di diagnostica molecolare integrata che in teoria può analizzare più di mille campioni (fino a 1.080) in 24 ore – ma ovviamente il numero dipende dalla disponibilità, dal carico e dai flussi del singolo laboratorio.

The post Un nuovo test distingue fra influenza e Covid-19 appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it