Vi sembrerà di avere davanti agli occhi un gruppetto di farfalle poggiate su un ramo, ma se osservate con maggiore attenzione capirete che è solo un’impressione sbagliata. Si tratta di un set di robottini capaci di sbattere le ali grazie a un concentrato di tecnologia: veri e propri muscoli artificiali, ultra-sottili e molto flessibili.

Sviluppati a partire da una lega di titanio e carbonio da un gruppo di bioingegneri ed esperti di nanomateriali del Kaist, il Korea Advanced Institute of Science & Technology, i minuscoli attuatori rispondono con immediatezza agli stimoli elettrici, possono deformarsi senza spezzarsi e, altro fattore non da poco, sono molto duraturi. Il progetto è stato descritto in tutti i dettagli proprio in questi giorni su Science Robotics, e potrebbe trovare applicazione nel campo della soft robotics, così come nella costruzione di protesi da impiegare in medicina.

(Credit video: Kaist)

The post Un set di muscoli artificiali così sottili da muovere le ali delle farfalle appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it