L’ipotesi era nata dalle rilevazioni della sonda Cassini e un nuovo studio sembra confermarla: le forze mareali tra Saturno e la sua luna Mimas potrebbero permettere la presenza di acqua liquida sotto la superficie ghiacciata



Leggi l’articolo su wired.it