Sviluppato da ricercatori israeliani, il metodo di intercettazione ottica permette di sfruttare una lattina o delle veneziane per ascoltare in tempo reale le conversazioni in una stanza, offrendo sviluppi interessanti per le attività di spionaggio



Leggi l’articolo su wired.it