(foto: Twitter Purdue University Global)

La Purdue University Global consentirà ad alcuni laureati di partecipare alla cerimonia del 2020 usando la realtà virtuale. Circa 75 studenti riceveranno un visore Vr simile a Google Cardboard e guarderanno il rito della consegna diplomi attraverso un feed di una telecamera a 360 gradi. Il tutto avverrà in contemporanea all’evento fisico, a Los Angeles il prossimo giovedì 27 febbraio, dove saranno invece presenti circa 400 altri studenti.

Come spiega The Verge, il progetto è stato concepito dal Research Computing Envision Center della stessa università, che lavora all’applicazione della realtà virtuale in tecniche di insegnamento a distanza e altri progetti. Ma l’idea è più elaborata di come potrebbe sembrare: “Quando inizia la cerimonia, gli studenti si sentiranno come in processione in marcia con i laureati sul posto”, ha affermato Patti Pelletier della Purdue University Global, che ha preso parte al progetto. “I laureati virtuali saliranno sul palco” – ha proseguito Pelletier – “sentiranno il loro nome annunciato e vedranno le loro foto visualizzate prima di tornare al loro posto”, ha spiegato.

La Purdue, un’università online specializzata in percorsi innovativi e personalizzati, è la prima a offrire un servizio del genere, che potrebbe però diventare un precedente: è un’opportunità per coloro che non possono presenziare alla cerimonia, ma vogliono comunque provare i sentimenti di una giornata speciale. Per arrivare a questo punto, l’università ha però impiegato due anni di ricerca e si è avvalsa dell’aiuto degli studenti che hanno sviluppato il progetto. George Takahashi, a capo del centro, ha dichiarato: “Cinque dei nostri studenti hanno esplorato piattaforme di realtà virtuale e tecnologie di registrazione e streaming video a 360 ​gradi ​con l’obiettivo di fornire un’esperienza di laurea immersiva e accessibile a coloro che altrimenti non sarebbero in grado di partecipare”.

Come spiegano dall’università, un operatore si occuperà di una camera Insta360 Pro II che trasmetterà a 360 gradi su YouTube. Il tutto però verrà anche trasmesso in un feed su Facebook Live, in modo da renderlo accessibile anche a chi non ha i visori. Se si considera che negli Stati Uniti (e non solo) milioni di studenti seguono corsi online – il National Center for Education Statistics ha rilevato oltre sei milioni di studenti iscritti a corsi post-secondari online nel 2017 – questa iniziativa ha un grande margine di crescita, soprattutto per il senso di partecipazione alla vita accademica che può donare a chi ha seguito tutto davanti a uno schermo.

The post Un’università americana ora permette di laurearsi in realtà virtuale appeared first on Wired.





Leggi l’articolo su wired.it