IA Portraits sfrutta un algoritmo in grado non solo copiare le linee delle caratteristiche facciali, ma di utilizzarle come base per generare un ritratto completamente nuovo (fonte: IA Portraits)

Come fanno Google, Netflix e Amazon a sapere tutto di noi? Gusti, sogni e ambizioni passano attraverso internet e vengono analizzati dagli algoritmi che associano le idee e imparano a conoscere gli utenti. Pedro Domingos, uno degli scienziati di punta nello studio del machine learning, racconta nel saggio L’algoritmo definitivo (Bollati Boringhieri, 2016) cosa si nasconde dietro ogni nostra ricerca. Il libro – una lettura che vi consigliamo caldamente, in vista della Milano Digital Week che parte l’11 marzo 2020 – analizza le cinque scuole di pensiero alle quale si richiamano i ricercatori che esplorano strategie diverse per arrivare all’Algoritmo Definitivo.

Domingos nel saggio valuta i potenziali effetti di una macchina universale dell’apprendimento: uno degli sviluppi più affascinanti e rivoluzionari del pensiero umano di tutti i tempi che però porta con sé implicazioni inaspettate e rischi non calcolati.

*

La terza edizione della Milano Digital Week, di cui Wired è media partner, si terrà tra 11 e 15 marzo 2020. Per maggiori informazioni su ospiti e programma potete consultare il sito ufficiale.

The post Verso la Milano Digital Week: la strada che porta all’algoritmo definitivo appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it