Applicare la tecnologia al mondo dell’agricoltura, aumentare la produttività dei terreni e ridurre lo spreco di risorse idriche può aiutare i paesi in via di sviluppo a eliminare la povertà. Secondo uno studio della World Bank – “Harvesting Prosperity: Technology and Productivity Growth in Agriculture – è la tecnologia la chiave di volta per rendere i campi più performanti e permettere di sfamare un numero sempre maggiore di persone, abbassando i costi di produzione di beni primari. L’indagine sostiene che l’agritech, uno dei temi al centro della Milano Digital Week al via l’11 marzo,  non avrà un effetto negativo sul mondo del lavoro dei paesi emergenti.

Tutt’altro: poter contare su una produzione efficiente di prodotti alimentari spingerà sempre più persone a lasciare i campi e a dirigersi verso le città alla ricerca di un’occupazione più qualificata e meglio pagata.

*

La terza edizione della Milano Digital Week, di cui Wired è media partner, si terrà tra 11 e 15 marzo 2020. Per maggiori informazioni su ospiti e programma potete consultare il sito ufficiale.

The post Verso la Milano Digital Week: l’agritech per combattere la povertà appeared first on Wired.



Leggi l’articolo su wired.it