Alla scoperta dei progetti in cui lo spazio dei videogame viene sottoposto ad un processo di ri-funzionalizzazione che, di fronte alla fretta dell’agire, predilige la calma dell’osservazione



Leggi l’articolo su wired.it