Il governo è pronto a un passo indietro, dopo aver annunciato la creazione di una piattaforma nazionale per siglare le proposte di referendum, ma per l’associazione Luca Coscioni si limita la partecipazione dei cittadini



Leggi l’articolo su wired.it