La donna si è detta disperata per essere stata riconosciuta. Sulla diffusione del video, pubblicato da alcune testate, rilanciato da Giorgia Meloni e rimosso dai social, è stata aperta un’indagine della Procura di Piacenza e un’istruttoria del Garante della privacy



Leggi l’articolo su wired.it