Negli Stati Uniti si torna a parlare dei rischi legati al possibile accesso ai dati degli utenti da parte del governo cinese, ma le autorità faticano a inquadrare con chiarezza il problema



Leggi l’articolo su wired.it