Prendendo di mira una specifica regione della proteina spike, meno soggetta a mutazioni, si può arrivare alla messa a punto. Ma i tempi non sono brevi



Leggi l’articolo su wired.it