Un programma statale australiano aiuta creator a diffondere le tradizioni millenarie delle popolazioni native, a denunciare le violenze subite e dare voce a una comunità a lungo oppressa



Leggi l’articolo su wired.it