Diverse organizzazioni per i diritti delle donne sono alle prese con migliaia di account falsi che cercano di minarne l’operato e denunciano la reazione tardiva della società



Leggi l’articolo su wired.it