Chicchi di grandine sempre più grossi si formano a causa di nubi temporalesche più turbolente a causa del cambiamento climatico



Leggi l’articolo su wired.it